domenica 13 aprile 2014

Owl Prize #9

Quest'oggi post leggero di premiazioni, sia per ringraziare coloro che mi hanno conferito nuovi riconoscimenti, sia per il tradizionale appuntamento con le segnalazioni dai blog che seguo secondo le modalità dell'Owl Prize. Dopo aver ricevuto e ritirato il Boomstick Award conferitomi da Giuseppe, la stessa menzione mi è stata tributata dalla Leggivendola e da The Obsidian Mirror, che ringrazio assieme ad Alessandra di Libri nella mente, che mi ha assegnato un nuovo Liebster Award, mettendo in pratica la buona funzione di questi riconoscimenti, che permettono di conoscere meglio i colleghi blogger e di scoprirne di nuovi. Come ho già spiegato, non rilancerò i premi e non risponderò alle domande, però uno dei punti del questionario di Alessandra mi spinge a citare i tre romanzi che considero imperdibili (domanda 2), che sono Uno, nessuno e centomila, Il conte di Montecristo e Il deserto dei Tartari. Infine è arrivato al blog da Alessandra, autrice de L'angolino di Ale, un nuovo premio, il Dardos, «un riconoscimento destinato ai blogger che hanno dimostrato impegno nel trasmettere valori personali, culturali, etici e letterari trasmessi attraverso la scrittura creativa ed originale».


Ormai sapete che il motivo per cui non rilancio più questi premi è la presenza di un riconoscimento 'made in Athenae Noctua' al quale affido la testimonianza della mia stima verso i blogger e i post che mi hanno maggiormente colpita e interessata. Ciò non significa, ovviamente, che non dia importanza a chi vuole onorarmi di tali riconoscimenti e, anzi, rinnovo i miei ringraziamenti a premianti di ieri e di oggi.
Veniamo dunque all'Owl Prize IX, ovvero alla segnalazione dei pezzi che credo possano incuriosire e soddisfare voi lettori quanto hanno fatto per me. Veniamo, dunque, alle menzioni:
Chiudo, come sempre, augurandovi buona lettura, ricordandovi che nella barra laterale è attivo un sondaggio sulla serie Incantesimi Antichi per votare il vostro pezzo preferito.
Buona domenica a tutti!

C.M.

6 commenti:

  1. Grazie della menzione. Apparire in questa lista è sempre motivo di grande orgoglio! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'onore è tutto mio nel poter leggere tanti interventi che apportano nuove conoscenze! :)

      Elimina
  2. Grazie Cristina, mi fa v piacere ricevere l’Owl Prize per l’articolo su Bulgakov. Appena possibile dedicherò anch’io una pagina del blog ai riconoscimenti che man mano arrivano, perché trovo sia giusto, anche nei casi in cui non si dà seguito all’eventuale nomination, ringraziare in modo più appropriato chi ci apprezza, segnalando nel contempo il loro blog ai nostri visitatori. Questa tua rubrica che premia periodicamente “gli articoli” più interessanti mi sembra finora un caso più unico che raro nella blogosfera, visto che punta in particolare al “contenuto” di un singolo argomento, letterario o cinematografico che sia. La trovo una bella iniziativa, che permette di scoprire tanti articoli nuovi e interessanti in base alle tematiche che più attirano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Volevo il più possibile mettere in evidenza i motivi per cui i diversi blog mi affascinano, non semplicemente citandone il nome, ma dando prova dei loro interessi e della scrittura di qualità: spero sempre che dall'incontro col singolo post scaturisca un più vasto legame con l'intero progetto del blogger in questione, anche perché Athenae Noctua nasce sì con lo scopo di pubblicare e riflettere in questo spazio, ma è fin dalle origini pensato come un momento di interconnessione con altri autori e siti (anche grazie alla pagina Fb). Se poi qualcuno vuole rilanciare il premio, ben venga, ma la prima intenzione è quella di leggere e far leggere il più possibile i pezzi di qualità! Il tuo parere positivo, quindi, mi fa molto piacere, grazie! E, ovviamente, ancora complimenti per la tua recensione! :)

      Elimina
  3. Grazie Cristina, sono davvero felice e orgoglioso di ricevere il tuo "Owl Prize" per la recensione di un film, è davvero un grande onore, e le motivazioni del Premio rendono poi questo conferimento ancora più prestigioso! E "American Hustle", come sai e ho scritto, l'ho apprezzato in maniera particolare anche perché David O. Russell è tra i miei registi preferiti, Christian Bale è il mio attore preferito, Amy Adams e Bradley Cooper sono straordinari e Jennifer Lawrence...la adoro! E' davvero una pellicola eccezionale! Assolutamente da scoprire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo entusiasmo si avverte dall'inizio alla fine del post, come la tua adorazione per la grande Jennifer Lawrence: ecco perché è bello leggere le tue recensioni! :)

      Elimina

La tua opinione è importante: condividila!