sabato 10 febbraio 2018

Un lustro di attività

Care Civette, rompo il silenzio cui mi ha obbligata il periodo degli scrutini scolastici per l'irrinunciabile celebrazione di un traguardo importante: il 10 febbraio 2013 iniziavo a scrivere su questo blog e già rintoccano i cinque anni di attività. 


Ogni tanto vado a rivedere i vecchi post, anche i primissimi, e non posso fare a meno di notare che dagli esordi ad oggi molto è cambiato nel mio modo di comunicare qui sul web, a partire dagli argomenti: all'inizio i libri erano solo uno dei tanti argomenti (neanche uno dei primi apparsi), poi sono diventati quello prevalente, assieme all'arte; spaziavo molto di più fra percorsi musicali e attualità, mentre in seguito si è andata definendo l'identità di uno spazio consacrato alla letteratura e alle sue contaminazioni con le diverse arti.
Confesso che qualche volta mi imbarazza notare l'essenzialità dei primi post, che si lasciavano scrivere in pochissimi minuti, perché ormai mi riconosco in articoli più corposi, approfonditi e nei quali posso riversare la mia voglia di scoprire, interrogarmi, confrontarmi. D'altra parte non ho il coraggio di eliminare le tracce di quel pulcino che era Athenae Noctua, perché ogni singolo pezzo, battuta dopo battuta, ha determinato la nuova identità di questo spazio e mi piace pensare che molte persone hanno dato fiducia alla goffa blogger che si affacciava alla rete affidandosi ad un'esperienza praticamente nulla. Insomma, è servito un annetto di riscaldamento (unito a qualche revisione grafica), ma ormai Athenae Noctua mi rappresenta pienamente e ne sono davvero felice.
Mi dispiace che il ritmo delle pubblicazioni si sia ridotto improvvisamente con l'avvio del nuovo anno scolastico, perché in queste lande internettiane ho sempre trovato un po'di ristoro e anche un'importante valvola di sfogo e non avere nemmeno l'energia per appuntarmi e condividere qualche bella pagina dei romanzi che leggo a volte mi rattrista. Tuttavia è bello sapere che questo spazio rimane, che qualcuno passa comunque, che anche grazie ai canali social posso mantenere in parte il dialogo a distanza con colleghi blogger e lettori in forme più rapide e immediate. Inoltre nei periodi di latitanza ho modo di spiare le statistiche dei post più letti fra quelli passati e di vedere cosa catalizza l'attenzione dei visitatori quando mancano degli articoli specificamente lanciati o riproposti da me, talvolta sorprendendomi.
Insomma, Athenae Noctua è ancora un'esperienza importante, alla quale non sono certo disposta a rinunciare e in questo compimento del primo lustro spero che continui ad esserlo per tanti altri anni. Grazie a tutti voi che ne fate parte.

C.M.

10 commenti:

  1. Complimenti, Cristina, per questo percorso di cinque anni, che è diventato via via sempre più rigoglioso e ben definito, come accade quando ci si impegna anima e corpo in un’attività che interessa davvero, che coinvolge in tutti i sensi. Condivido l’importanza di conservare tutti gli articoli del blog, anche quelli più vecchi e meno riusciti, perché in ogni modo ci appartengono e testimoniano l’evoluzione negli anni dei nostri gusti e interessi, allertandoci sul grado di sensibilità acquisito nell’esporli, nel condividerli con gli altri. Ti auguro di avere sempre del tempo da dedicare a queste tue belle pagine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio molto, Alessandra! Spero davvero di avere ancora tanta energia, questo è uno spazio di rigenerazione!

      Elimina
  2. Complimenti scrivi ottimi articoli. Ti auguro per il futuro di avere ancora tanta energia … ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per la stima e per l'augurio, Innassia!

      Elimina
  3. Auguri Cristina, fai un bel lavoro con il tuo blog e condivido l'opinione che prima che per gli altri, questo spazio è tutto nostro e se poi anche una sola persona passa in questo piccolo sito e vi trova dei motivi di riflessione, condivisione o no, il suo tempo speso a leggerci sarà per noi già una cosa molto soddisfacente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, Michela: a volte basta solo il pensiero che qualcuno ha deciso di dedicarci un po'di tempo, che ha scelto un nostro articolo per sentirci soddisfatti. Grazie di essere passata con il tuo augurio!

      Elimina
  4. Auguri! Anche il mio blog compirà cinque anni quest'anno :)
    Mi accorgo anch'io che i primi post che scrivevo erano brevissimi, quasi striminziti, ma ci siamo evolute tutte e due... e la tua evoluzione mi è sempre piaciuta un sacco! Continua così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sapersi trasformare e adattare è nella natura di ogni essere vivente: mi piace pensare che anche nello stile di comunicazione siamo alla continua ricerca di un miglioramento e di una identità! Grazie di tutto!

      Elimina
  5. Ricordo che i nostri festeggiamenti sono a pochi giorni di distanza l'uno dall'altro. :)
    Se torno a tre anni fa, quando aprii il mio modesto blog, ricordo che fosti una delle prime scoperte che feci, cercando fra blog di interesse letterario.
    Che questa esperienza di scrittura e condivisione continui a darti le soddisfazioni che meriti. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, Luz, per questo intervento ma anche per la tua costante presenza fra i lettori e i commentatori, che è sempre foriera di importanti spunti. :)

      Elimina

La tua opinione è importante: condividila!